Introduzione

Reiki è un antico metodo di riequilibrio naturale riscoperto verso l’inizio del secolo dal dott. Mikao Usui in Giappone.Egli dedicò tutta la sua vita per la vita degli esseri umani e alla sua morte insegnò questo metodo al Dottor Hayashi che fondò la prima clinica Reiki al mondo.
Il termine Reiki è composto da due fonemi:

  • REI indica l’energia universale come fonte inesauribile,
  • KI indica l’energia individuale di ogni organismo vivente.

Il termine viene dunque tradotto con ENERGIA VITALE UNIVERSALE.

Nelle varie culture e civiltà è stata chiamata in diversi modi:dagli Indiani Prana, da i Cinesi Chi,dagli Egiziani Ka,da Ippocrate Forza Guaritrice della Nature,dagli Indiani nord Americani Wakan.
I ricercatori sovietici la chiamano oggi “Energia Bioplasmica” e per primi sono riusciti a fotografarne alcuni aspetti per mezzo della camera Kirlian.
Reiki significa sintonizzare la propria energia personale con quella universale avviando un processo riarmonizzante globale: attenuazione del dolore, miglioramento della circolazione sanguigna, ristabilimento dell’equilibrio naturale dei succhi gastrici, espulsione di scorie e tossine attraverso gli organi di escrezione come intestino, vescica e pelle.

Il sistema nervoso si calma, lo stress si dissolve, il sonno si fa più lungo e profondo con un’intensificazione notevole dell’attività onirica, aumenta la capacità di concentrazione, la memoria migliora.
Ogni trattamento di reiki porta ad un sempre maggiore benessere psico-fisico e allo scioglimento delle nostre rigide strutture mentali e di quegli aspetti inibitori (paure, depressioni, carenze affettive, ossessioni, manie, aggressività repressa etc.) che se non visti ed elaborati continueranno ad influenzare negativamente la nostra vita creando blocchi energetici che a lungo andare favoriranno l’insorgere di nuove malattie o il perdurare di quelle attuali.

Reiki non presenta alcun effetto collaterale e può essere integrato con qualsiasi trattamento di medicina tradizionale e naturale.
Non necessita di alcuna diagnosi preliminare in quanto si parla di “Energia Intelligente”, che sa dove andare a scorrere per ristabilire armonia e vitalità a chi si sottopone al trattamento.
Reiki non è una setta, né tantomeno una religione, ma una tecnica di riarmonizzazione psicofisica; non si utilizzano arti magiche, né è necessario cambiare il proprio “credo”.

 

Per apprendere Reiki non c’è bisogno di alcuna particolare qualità o attitudine se non la disponibilità a prendersi cura di se stessi, di riconoscere le proprie zone d’ombra integrandole con amore e di aprirsi al nuovo, mettendo da parte pregiudizi e vecchi schemi limitanti. E’ una tecnica semplice e alla portata di tutti.
Innumerevoli sono le sue applicazioni:
chi pratica attività inerenti alla guarigione o chi ha frequenti contatti con il pubblico riceverà da Reiki grande beneficio.
Chi lavora con le mani( massaggiatrici, estetiste, pettinatrici), potrà donare al cliente oltre al consueto trattamento, un’iniezione di energia, evitando di disperdere la propria.
Impiegati, commesse, che sono costantemente sottoposte a stress e tensioni nei rapporti con il pubblico, potranno godere di maggiore calma e pazienza evitando di sentirsi svuotati e sfiniti dopo una lunga giornata lavorativa.
Per gli operatori dell’occulto Reiki risulta essere fonte inesauribile di benefici:attraverso l’attivazione dei chakra dona maggiore intuizione, sviluppa la percezione extrasensoriale e protegge da eventuali negatività che possono sprigionarsi durante il consulto, elevando la vibrazione dell’operatore facendo rilassare maggiormente il consultante.
Gli artigiani e gli artisti potranno potenziare la loro fantasia e creatività e nel loro lavoro circolerà una nuova luce ed energia.
Chi ama le piante potrà utilizzare Reiki per conferire loro nuovo vigore e bellezza determinando una crescita rigogliosa evitando antiparassitari e concimi.
Per coloro che invece amano gli animali domestici potranno trasmettere loro le potenze vibrazioni di Reiki infondendogli amore e pace,proteggendoli ed eventualmente guarendoli dalle malattie.
Gli appassionati di cristalloterapia potranno purificare i loro amici cristalli attraverso Reiki, mentre chi utilizza i rimedi floreali potrà potenziarne notevolmente la forza.